Convegno Nazionale “LO SPORT NELLA TERZA ETA’: Perché mantenersi attivi e in salute”
Venezia – Scuola Grande di San Marco Sala San Domenico

Sabato 12 giugno 2021 – ore 15,00

 

 

Il Panathlon International Distretto Italia in occasione delle Celebrazioni del 70° anniversario dalla sua fondazione, organizza, in collaborazione con l’Area 1 e il Club di Venezia, un evento in diretta streaming nazionale.
 

L’inizio è previsto alle ore 15.00 e, dopo i saluti istituzionali, interverranno esperti e studiosi:

 

CLAUDIO CRICELLI, Presidente Società Italiana Medicina Generale; MARCO TRABUCCHI Presidente Società Italiana di Psicogeriatria; GIANFRANCO BELTRAMI, Vice Presidente Vicario Federazione Medico Sportiva Italiana; FEDERICO SCHENA, Presidente Conferenza dei Corsi di studio in Scienze Motorie; ROBERTO PELLA, Vicepresidente Vicario ANCI Delega sport, salute e politiche giovanili; VITO COZZOLI Presidente Sport e Salute; moderatore LUCA GINETTO, Caporedattore Rai Tgr.
 

“Il modo in cui s’invecchia cambia considerevolmente da individuo a individuo. Diversi studi scientifici hanno ormai dimostrato che gli anziani dovrebbero fare una regolare attività fisica per mantenersi in salute! Purtroppo per la paura di farsi male, tantissimi senior rinunciano a praticare qualsiasi attività e il risultato è che i senior che non praticano un’attività fisica vedono pian piano la loro salute peggiorare, perché la regola è semplice e vale per tutti: più ti muovi e meno invecchi!”- commenta Giuseppe Zambon, presidente del Panathlon Club di Venezia – “Uno studio recente dell’American College of Sports Medicine sullo sport e la terza età ha messo in evidenza i risultati benefici dell’attività fisica per la salute: i ricercatori hanno notato che, con un paio di ore di esercizio aerobico la settimana, si riescono a prevenire decine e decine di malattie croniche!”
 

L’evento è inserito nel Progetto nazionale 360#inclusione condotto da Panathlon Distretto Italia insieme a Scais, Special Olympics e Unvs.
 

Il depliant, che illustra il programma del Convegno, riporta una breve descrizione storica dell’Ospedale Civile Ss. Giovanni e Paolo, sede della Scuola Grande di San Marco, accompagnata dalla spiegazione della nascita, del ruolo e dell’evoluzione delle “Scuole” di Venezia.
 

Scarica il depliant qui

 

PROGRAMMA

 

ORE 15.00 Saluti istituzionali

 

15,20 - Importanza dell'attività fisica e motoria sulla salute delle persone con patologie croniche CLAUDIO CRICELLI

Presidente Società Italiana di Medicina Generale

Scuola di Specializzazione Igiene e Medicina Preventiva Policlinico Gemelli-Roma

 

15,40 - L'attività fisica dell'anziano: Ripartire per combattere la solitudine e ricostruire i rapporti sociali MARCO TRABUCCHI

Presidente Società Italiana di Psicogeriatria

Direttore Scientifico Gruppo Ricerca Geriatrica Brescia

 

16,00 - Fare Sport in sicurezza nell'età avanzata GIANFRANCO BELTRAMI

Vice Presidente Vicario Federazione Medico Sportiva Italiana

Presidente Commissione Medica World Baseball Softball Confederation (Wbsc)

 

16,20 - Attività motoria personalizzata: Il Futuro per un invecchiamento migliore FEDERICO SCHENA

Presidente Conferenza dei Corsi di Studio in Scienze Motorie Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento-VR

 

16,40 - Strutture sportive e spazi verdi inclusivi per tutti ROBERTO PELLA

Anci-Vicepresidente Vicario, Delega Sport e Salute e Politiche Giovanili

 

17,00 - Palestre a cielo aperto, i Progetti Legend VITO COZZOLI

Presidente Sport e Salute

 

17,00-18,00 Domande ai Relatori e conclusioni

 

Moderatore: LUCA GINETTO Giornalista Caporedattore Rai Tgr

OBIETTIVI DELL’EVENTO:

 

  • Promuovere la Cultura Sportiva negli anziani come strumento di Prevenzione delle Malattie e Promozione della Salute come stile di vita per invecchiare al meglio mantenendo buone attività sociali e di relazione (ultime Linee Guida OMS per l’Attività Fisica).

  • Avvicinare all'attività sportiva e motoria le persone che risultano inattive anche a causa della pandemia.

    • Contribuire alla crescita di una cultura d’inclusione e di benessere fisico.

    • Sensibilizzare gli Enti Locali a rendere completamente accessibili e fruibili nuovi spazi urbani, idonei alla pratica sportiva, in particolare a favore di persone con disabilità e persone Over 65.

Immagine100.jpg
Immagine101.jpg
Immagine102.jpg